Tutta la verità su Creditore contro Debitore: Perché NON iniziare una causa per tentare il pignoramento ! (PRIMA PARTE)

Perché a conti fatti si tratta proprio di questo….DI UN TENTATIVO !!!

trippaxgatti

Molto spesso,quindi, non conviene attivare tutta la procedura per arrivare, alla fine, al pignoramento !!

In questo articolo noi vi spieghiamo il perché della non convenienza,  oltre a mostrarvi come si deve fare per capire, PRIMA di iniziare tutta la fase giudiziale, se effettivamente “ne vale la pena” oppure NO !!

Cominciamo…seguiteci…

La scelta della forma di pignoramento (mobiliare, immobiliare o presso terzi) dipende dal tipo di bene che si intende pignorare:
beni mobili, immobili, crediti di lavoro, conto corrente, pensione, automobili, crediti, ecc.

Ma facciamo un piccolo passo indietro….

Voi o la vostra azienda vantate del denaro da qualcuno.

La prima cosa che vi viene in mente è quindi quella di andare dal Vostro Avvocato.

In effetti ci avete pensato ?? Perchè è la prima cosa che vi viene in mente ??  Date uno sguardo a questo articolo : idee contaminanti

Dicevamo…. Telefonate al vostro Legale, fissate un appuntamento nel SUO Studio, aspettate di norma tra i 5 e i 7 giorni per poter esporre il vostro problema e una volta esposto vi rendete conto che  il professionista, che dovrebbe non solo consigliarvi su come ottenere soddisfazione del vostro credito, ma anche chiarirvi le idee sul da farsi, in effetti non vi ha chiarito un bel niente e voi siete ancora molto incerti sul da farsi.

A nostro modo di vedere le cose è obbligatorio da parte di un professionista fornire elementi chiari, informazioni certe, anche gratuitamente, affinchè il proprio cliente sia ben informato.

Solo in questo modo egli potrà scegliere la situazione più idonea per la sua situazione, anche e non solo, valutando  la componente economica …

Due dei fondamenti del nostro “Sistema Recupero Crediti ®” sono proprio questi:  la trasparenza e la chiarezza .

I nostri clienti quando ci ricevono in azienda per un consulto gratuito ( si avete capito bene….siamo noi che veniamo in azienda e non il contrario…una bella comodità vero??) vengono messi immediatamente  di fronte all’unica verità possibile :

  • Non sappiamo oggi se riusciremo a ottenere il pagamento del nostro credito !

Perché di questo si parla! …Non si sa ! …. oggi….in questo momento …. non lo possiamo sapere, MA… lo possiamo sapere, utilizzando idonei strumenti !!!

ADESSO BANDO ALLE CIANCE …

Voi NON AVETE BISOGNO di un Giudice che certifichi che c’è qualcuno che vi deve pagare dei soldi … o mi sbaglio??

Avete bisogno di essere pagati, e anche abbastanza in fretta !!!  ( date una letta a questo articolo: tempi della giustizia )

Una cosa è certa.

Finché non si ottengono informazioni esatte sullo stato patrimoniale e finanziario del debitoreattività che un legale non fa ,  ( si potrebbe infatti scoprire che nel 70% dei casi il debitore non ha assolutamente nulla da pignorare…rendendo INUTILE l’azione legale ), si gioca una partita al buio!!!

E’ così che stanno le cose…e a pagarne le conseguenze siete solo voi e nessun altro ! Siete voi che pagate le spese fino alla fine del giudizio in via anticipata….!!!

A tale riguardo, Permettetemi di porvi una domanda:

Se voi andate in un paese caldo, tropicale, vi vaccinate? …. Ma cosa c’entra?? 

Seguitemi e capirete….

“Beh le vaccinazioni sono obbligatorie – direte voi – quelle servono per prevenire le malattie!”

Dato che non sappiamo come andranno le cose laggiù, preveniamo le situazioni potenzialmente critiche e ci vacciniamo… giusto??

BENISSIMO !

E perché non possiamo vaccinarci contro un risultato negativo, se possiamo prevenirlo, se possiamo saperlo in anticipo?

Un risultato che, in assenza di dati attendibili,  potrebbe suonare più o meno così:

  • “Abbiamo vinto la causa…ma il debitore non aveva nulla”.

oppure

  • “Sig. Rossi, Lei sa per caso dove ha il conto corrente il debitore? Così glielo pignoriamo … “

Perché non possiamo prevenire questa situazione ??   Possiamo evitare di  buttare via un sacco di soldi e di tempo???

Impfung

 

VACCINIAMOCI !!!

SI ! Vacciniamoci contro le situazioni negative !!

…ma come si fa?

Si chiamano informazioni e indagini preventive.

E COME POSSO FARE PER AVERLE ?

Ti devi rivolgere ai professionisti della gestione e del recupero del credito, che ti daranno diversi consigli preventivi:

– magari ti diranno che si potrebbe tentare la via stragiudiziale cercando di recuperare il credito, incaricando degli Esperti in Negoziazione, specializzati in questo tipo di lavoro.

– magari ti diranno, spiegandoti come funzionano questi servizi, quali sono le differenti opportunità e i relativi costi d’intervento…. prima di correre a testa bassa dal proprio Avvocato!!!

– magari ti diranno di lasciar perdere e di non spendere ulteriori soldi perché il rapporto costo/beneficio è troppo alto! (data l’incertezza iniziale…)

Provate a pensare, ci avete fatto caso, ogni italiano, qualunque cosa succeda, ha il proprio avvocato…per qualsiasi cosa!

Magari non ha i soldi per pagare il mutuo ma per iniziare le cause, quello c’è sempre!

 

girone dantesco

 

MOLTO BENE… ora che vi abbiamo messo in guardia sul da farsi, potete entrare nel GIRONE INFERNALE dei PIGNORAMENTI !!!

Ecco come funzionano….

Salvo il caso di inadempimento di un preciso obbligo (per es.: lasciar libero un immobile o eseguire un lavoro in appalto o restituire un bene concesso in leasing), nel qual caso il creditore deve chiedere che l’obbligo sia imposto al debitore dall’ufficiale giudiziario in modo forzoso (è la cosiddetta “esecuzione in forma specifica”), TUTTE LE VOLTE in cui IL CREDITORE intende procedere all’esecuzione forzata, DEVE:

– individuare con esattezza i beni sui quali agire; (e ve l’avevamo detto prima…);

– dare precise istruzioni all’ufficiale giudiziario, indicando i soggetti destinatari dell’esecuzione forzata, l’oggetto del pignoramento (il conto in banca, il reddito di lavoro dipendente, i beni immobili) e il luogo del pignoramento; (e anche questo ve l’avevamo detto prima…);

– predisporre i relativi atti (ad esempio, nel caso del pignoramento prezzo terzi predisponendo l’atto da notificare alla banca ove il debitore mantiene il conto corrente).

Il buon esito dell’esecuzione dipende, pertanto, dalla correttezza delle informazioni a disposizione del creditore e dalla scelta del mezzo di esecuzione che maggiormente si adatta alla situazione del debitore. (ovviamente….più sono accurate le informazioni e meglio verrà svolto il lavoro del professionista che vi assiste …si fa per dire ….. quindi … invece di andare a lavorare, preparatevi a dover trovare le informazioni utili e corrette, che serviranno, prima al vostro Avvocato e poi all’Ufficiale Giudiziario, per arrivare a bloccare le sostanze presso il debitore….)

La legge, infatti, non prevede che l’ufficiale giudiziario abbia poteri investigativi: egli è legittimato solo a ricevere richieste di azioni mirate su beni specifici già individuati dal creditore.

(visto?…ve l’avevamo detto ….o no?)

 

Volete saperne di più? Seconda Parte


Leave a Reply

×

CIAO!  invia la tua richiesta di informazioni su WhatsApp.

× CONTATTACI SU WHATSAPP...