Condominio moroso? Ecco come attivarsi per il recupero crediti.

Non sono solo le aziende ad aver bisogno di rivolgersi ad un’agenzia di recupero crediti.

Esistono, e sono molti ad esempio, i casi di condominio moroso che non paga quindi i suoi fornitori. Vediamo come procedere in questa situazione.

 

Il fornitore che non è stato pagato potrà e dovrà, ottenuto il decreto ingiuntivo, agire con un pignoramento  immobiliare o mobiliare nei confronti dei proprietari dei vari appartamenti  o pignorare i beni in possesso del condominio stesso, per esempio il conto corrente.

In questo casi il creditore può per legge richiedere all’amministratore la lista dei condomini non in regola con il pagamento delle spese condominiali mensili e agire prima di tutto nei loro confronti , supponendo che il mancato pagamento dei fornitori nasca dall’assenza di queste quote.

Solo dopo aver tentato il pignoramento nei confronti di questi ultimi, il creditore può agire nei confronti dei condomini virtuosi. 

pignoramento-immobiliareEsiste un’unica eccezione: la possibilità di pignorare il conto corrente condominiale, ossia le quote condominiali dei condomini in regola. La conseguenza sarà la richiesta da parte dell’amministratore del condominio di un extra fondo ai condomini (a cui adempiranno solo i più diligenti) per la gestione ordinaria del condominio. In questo modo si supera l’obbligo, indicato nella riforma dei condomini, di aggredire per primi i beni dei condomini morosi e poi degli altri.

Ma c’è anche il caso dell’amministratore che non vuole fornire l’elenco dei condomini morosi.

E allora come procedere?

In tal caso non potranno essere aggrediti i condomini virtuosi e l’eventuale azione forzata nei loro confronti sarebbe nulla e da interrompere immediatamente.

Qual è dunque la soluzione?

La risposta arriva dal Tribunale di Savona ed è la seguente: il creditore deve rivolgersi al Tribunale e chiedere che venga ordinato all’amministratore di dare i nominativi, con un procedimento sommario in via d’urgenza. Una volta ottenuto l’elenco il creditore potrà avviare l’azione di recupero crediti nei confronti dei condomini morosi e solo poi, eventualmente, aggredire quelli virtuosi.

Ricordiamo sempre di prestare attenzione ai tempi di prescrizione dei crediti, per evitare di rischiare di perdere definitivamente la somma dovuta.

 

 

CONTATTACI PER SAPERNE DI PIU’… E PER RICEVERE… GRATIS DIRETTAMENTE NELLA TUA AZIENDA :

 

1) CONSULENZA PROFESSIONALE 

  2) ANALISI DEI TUOI CREDITI INSOLUTI 

3) REPORT STRATEGICO SULL’INTERVENTO DI RECUPERO

+ UN BONUS A SORPRESA…

 

 

    Descrivi brevemente la situazione generale dei tuoi crediti insoluti:

    Quali sono le tipologie di Credito che vanti:

    - VERSO PRIVATI- VERSO AZIENDEVERSO PRIVATI E VERSO AZIENDE

    Da quanti debitori diversi devi ricevere pagamenti ?

    Qual'è la dimensione media di questi crediti per ogni debitore ?

    Per favore indicaci se hai giù svolto una o più delle seguenti attività:

    -Solleciti interni ( telefonate / mail / raccomandate )- Intervento Legale- Altre Società di Recupero Crediti- Non ho fatto nulla

    Quanto sono vecchie le fatture insolute?

    ( NOTA: cliccando il tasto "invia" fornisci il consenso alla gestione dei dati sensibili ai sensi delle normative vigenti )

     

    Leave a Reply

    ×

    CIAO!  invia la tua richiesta di informazioni su WhatsApp.

    × CONTATTACI SU WHATSAPP...