Ti è mai capitato di stare così vicino alla zampa di un elefante tanto da poterla toccare?

Ti è mai capitato di stare così vicino ad una zampa di un elefante tanto da poterla toccare?

Probabilmente no, eh?

Lascia che ti dica com’è: non vedi niente.

O meglio… vedi tutto grigio. 

A questo punto stai pensando “ ma che caxxx mi sta raccontando questo qua, la zampa dell’elefante ??? io ho problemi con gli incassi delle mie fatture e soldi che mi mancano all’appello e questo se ne esce con gli elefanti…”

Beh hai ragione, ma se mi dai un minuto per farti capire a cosa mi serve l’elefante tutto sarà molto più chiaro. 

 

Immagina di imbatterti in questo muro grigio e rugoso che occupa tutta la tua visuale, senza sapere che è la zampa di un elefante.

Non riusciresti al volo a capire cos’è.

 

Nella tua mente comincerebbero a nascere idee ed ipotesi ben lontane dalla realtà.

Basterebbe allontanarsi un po’ dalla zampa, cambiando prospettiva, per vedere il quadro completo e capire che quella che stavi fissando era la zampa di un pachiderma africano.

Buffo vero?.

È la stessa cosa che succede quando si parla di recupero crediti e incasso fatture.

 

Troppo spesso le persone si focalizzano su uno strumento su un fornitore, senza vedere il quadro completo a capire che ogni singola azione e decisione si deve trovare all’interno di un piano di gestione più grande, più strutturato e più preciso e specifico.

Altrimenti le probabilità di successo sono scarse.

Molto scarse.

E lo saranno a prescindere dalla validità dello strumento preso singolarmente.

Un esempio?

 

Prendiamo una lettera di sollecito, supponiamo che sia anche scritta bene… ma non inserita all’interno di un piano di recupero ben definito con cadenze precise, tempi precisi, etc…

Il risultato non sarà ottimale, anzi fallimentare, oltre ad aver perso un mucchio di tempo per fare questa singola azione.

E rischi di credere inutile qualcosa che, in un determinato contesto, con le giuste tempistiche e con un livello di professionalità adeguato, potrebbe valerti decine o addirittura centinaia di migliaia di euro.

 

Il rischio di allontanarsi dal “muro grigio” per avere tutto l’elefante davanti è quello di sentirsi molto piccoli, impotenti e spiazzati.

Allo stesso modo, allontanarsi dalla zampa è l’unico modo che hai per evitare di rimanerci schiacciato sotto.

Ancora una volta, è molto simile al primo impatto col recupero crediti professionale.

 

Quando i “deboli di cuore” si allontanano un po’, osservando ciò che è necessario per avviare un sistema di gestione e recupero crediti che sia in grado di fare soldi o di fare un flusso di cassa incredibile, gli cadono le braccia.

Ma è l’UNICO percorso che alla fine prevede una ricompensa abbondante – e non un game over da manuale.

 

Ecco, se sarai veloce iscrivendoti gratuitamente qui  ==> BUSINESS CLASS di Recupero Crediti Vincente

consegnerò personalmente, agli Imprenditori che avranno voluto staccarsi dal “muro grigio”, aderendo alla BUSINESS CLASS di Recupero Crediti Vincente,  una mappa che disegna esattamente i passi da percorrere, verso quella ricompensa da capogiro, che sono gli incassi delle tue fatture e dei tuoi soldi.

 

Ti guiderò verso il futuro senza perdere il denaro che hai deciso di scommettere sulla tua azienda e, soprattutto, su te stesso.

Ti piacerebbe essere tra oltre 2000 imprenditori che non rimarranno schiacciati dalla zampa dell’elefante e s’impadroniranno di un sistema di recupero crediti professionale che sblocca gli zeri dei propri fatturati aziendali?

 

Sei ancora in tempo, per poco.

In molti hanno già fatto la richiesta e come ben sai arrivato ad un certo limite dovremmo chiudere temporaneamente le porte di Recupero Crediti Vincente proprio per fornire quel servizio e attenzione professionale individuale, che ogni nostro cliente si aspetta.

 

Puoi allontanarti dall’elefante ed evitare di sentirti perso partendo da qui sotto.

==> BUSINESS CLASS di Recupero Crediti Vincente

 

Ci vediamo in Azienda.

Al tuo Recupero Crediti Vincente !

Stefano

Leave a Reply