“Recupero Crediti ? No grazie…noi ci arrangiamo da soli!” – Sicuri sia la soluzione giusta?

“Buongiorno siamo dello Studio Stefano Parisi , società di recupero crediti…”

“Ahhhh noi non abbiamo bisogno…abbiamo i nostri metodi !!! “

 

Quello che avete appena letto è una delle frasi che i nostri Funzionari Commerciali si sentono dire dagli imprenditori.

Infatti, spesso le aziende decidono di gestire direttamente i propri crediti “sofferenti” e improvvisano una sorta di recupero “fai da te” con risultati poco soddisfacenti in termini di costi/benefici.

 

RESTO DEL CARLINO – CESENA

Recupero Crediti FAI DA TE? Arrestato!

Un imprenditore 59enne, domiciliato a Bellaria (RN), brandendo un fucile, si è recato in una ditta di San Clemente nel cesenate, per minacciare il titolare – reo a suo dire – di un mancato pagamento relativo ad un vecchio lavoro da lui svolto.

Mentre l’uomo minacciava il proprietario dell’azienda, dall’esterno due addetti della Società di Vigilanza Civis Augustus notavano il trambusto e soprattutto l’arma, avvisando immediatamente i Carabinieri.

I Carabinieri della Compagnia di Riccione giunti subito sul posto hanno placato l’uomo, conducendolo presso la sua abitazione per un’approfondita perquisizione.

Dalla casa sono spuntate fuori una doppietta “Bernardelli” a canne mozze risultata oggetto di furto, una cartucciera con 39 munizioni calibro 12, un coltello a scatto, un tirapugni, un binocolo e una bomboletta spray con liquido urticante.

L’uomo –  in attesa dell’udienza di convalida – è stato rinchiuso nel carcere di Rimini con l’accusa di ricettazione, porto e detenzione illegale di arma, nonché minaccia aggravata.

CRONACA – mercoledì, 21 settembre, 2011

 

4 consigli utili per il recupero del tuo credito

Sono circa 4 milioni le imprese con problemi di liquidità, con perdite pari a 40 miliardi di euro.

Il recupero dei crediti insoluti e la loro gestione sono attività delicate e complesse che necessitano professionalità, organizzazione, adeguati strumenti e una giusta conoscenza degli istituti giuridici.

 

Ti sveliamo quindi i 4 consigli indispensabili per  FARE RISCUOTERE ( e non per farlo tu direttamente) efficacemente i crediti insoluti da validi professionisti:

 

1. Ricordati che è come giocare a “guardia e ladri”

Caro imprenditore, ricordati che anche il debitore lo sa e quindi farà di tutto per occultare i beni e i flussi di denaro.

Ben vengano quindi le informazioni provenienti da elenchi ufficiali  (CCIAA, Registro Protesti, Registro Beni Immobiliari, PRA etc.), per una prima scrematura, ma nella maggior parte dei casi i dati dei registri pubblici non sono in grado di dare risposte definitive.

Quello che ci vuole sono informazioni di rintraccio investigativo.

Chissà quante volte avrai optato per una indagine in prima persona, cercando di contattare più persone possibili per farti un quadro – attendibile – della situazione, chissà quante chiacchiere hai ascoltato (chiacchiere da bar senza alcuna valenza o supporto concreto…) .

In questi casi, tuttavia, il fai-da-te non è consigliabile, anzi controproducente, ti fa perdere tempo e soldi:

– tempo perché stai organizzando un’attività della quale non sai nulla (investigazione, rintracci etc….)

– soldi perché non ti dedichi al TUO lavoro e investi tempo e soldi a fare altre attività….

 

Il recupero crediti rappresenta un problema concreto che deve essere affrontato con professionalità e attenzione.

Affidarsi ad una società specializzata come lo STUDIO STEFANO PARISI può costituire la soluzione meno onerosa e più efficace, evitando il rischio di ritenere vere, informazioni false, non aggiornate o incomplete, che potrebbero causare il fallimento delle conseguenti azioni di riscossione del credito.

 

2. Tieni a mente che l’intervento svolto da professionisti estende la ricerca persone fisiche e/o giuridiche vicine al debitore e/o a lui collegate.

 

3. Stima beni, redditi e patrimoni disponibili : facciamolo fare ai professionisti!!

Ricorda che prima di decidere se e come attivare un iter legale, è bene accertare che il debitore sia in condizioni di pagare. Non sottovalutare questo passo. Questa prima fase è indispensabile per prendere qualunque decisione sulle mosse da attivare (o non attivare).

Ciascun caso dovrà essere sottoposto ad un attento screening preventivo circa la possibilità di un effettivo recupero giudiziale delle somme dovute. E’ necessario determinare le possibilità di pagamento su tutti i fronti: sia patrimoniali che reddituali. Naturalmente le tattiche informative differiscono, a seconda che si tratti di persona fisica o giuridica, ma il concetto di fondo è il medesimo.

Si tratta in ogni caso di un’attività di intelligence che deve essere svolta da personale qualificato con mezzi specifici e sopratutto con le autorizzazioni di legge necessarie.

Tutte le informazioni ufficiali, sono supportate da verifiche investigative sul posto. I dossier investigativi arricchiti sono infatti i prospetti conoscitivi più validi ed efficaci.

 

4. Solo a questo punto, con un quadro d’insieme cosi specifico e preciso, potrai decidere le azioni giudiziarie o stragiudiziali da intraprendere!

Sulla base di una fotografia reale e affidabile oltre che sulle capacità del tuo debitore di fare fonte ai pagamenti, sarai quindi in grado di decidere in maniera completa.

 

CONTATTACI ORA .

Leave a Reply

×

CIAO!  invia la tua richiesta di informazioni su WhatsApp.

× CONTATTACI SU WHATSAPP...